Burla


Una vecchia si trascina al mercato in piazza, ha il vestito a fiori e il fazzoletto in testa e si ride, non ha virgole.

 Come riuscire a essere sinceri con la vita, come le parole siano malate d’immaginario e da questa vita s’involino, come nella vita sia il male improferibile e nella parola la burla del male proferito.
Esco dalla metafora e mi tolgo le ossa per te, ritorno pura, pura carne che forse divorerai o forse no.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...