Il Giorno dei Santi


Se c’è un giorno dei Santi questo serve a capire chi siano davvero i Santi e chi no. In un anno, scopriamo di idolatrare l’immagine stampata e imposta.
Facciamo un esempio.
L’autore, ignorato o meno,  che tira le cuoie, fra le lacrime dei coccodrilli di giornale, che hanno ancora l’effetto di commuovere gli ingenui lettori o spettatori – nonostante sia risaputo che i coccodrilli siano pezzi già pronti, scongelabili all’occorrenza in pochi minuti -, si vedrà acquistato la copia di un suo libro, o di una sua opera anche da insospettabili misfidenti.

Qual santo se ne fa! e quanti santi guadagni se ne conseguono!

Poi, ad esempio, ci sono le pornostar che in virtù della precoce morte nel verde degli anni lor – ahimé requiescant in pace – vengono assunte negli uffici delle paladine femministe e fanno piangere di commozione anche le mamme di famiglia…

La morte è cosa brutta in realtà, talmente brutta che non mi spiego come possa purificare. O forse quel sospiro di commiserazione commossa “ah poverina, che brava che era” o “ah poverino che destino crudele” è solo il sospiro di chi si è finalmente liberato di una zavorra intrigante. “Ah finalmente respiro, il poverino, la poverina non c’è più”

La santità o l’idolatria è una bella spugna livellante che azzera i difetti, ma anche i pregi che per molti sono stati difetti, appunto.

Sei stato un guerriero contro il buongusto e la morale da quattro soldi? E sei morto? Allora ti facciamo santo, così non ci rompi più le scatole.

I Santi stanno nei loro anfratti, lontani dalle umane cose, intoccabili perché non possono più toccare, innocui ormai, come quei vecchietti, che guerrieri e caustici d’animo, si ritrovano parcheggiati dai loro familiari in un ospizio, “perchè non ce la facevamo più a seguirlo” ….povero nonno Guido, tu che eri così intrattabile, che dovevi dire la tua su tutto, anche a sproposito, ora la domenica ti andiamo a trovare e a portare i cioccolatini, non ci porti più disturbo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...